inaugurazione-encoscopia-robotica-1200x900.jpeg

Presentato mercoledì 15 maggio a Pontedera un innovativo presidio medico, l’endoscopia robotica, da oggi a disposizione dei cittadini

Finora è stato possibile farsi esaminare con questo innovativo strumento solo in una struttura pubblica di elevata specializzazione. Ma da maggio 2024 è possibile fare una endoscopia robotica anche a Pontedera, presso il Poliambulatorio San Giuseppe.

Alla presentazione dell’endoscopio robotico che avrà una sala dedicata presso il Poliambulatorio San Giuseppe, gestito da Gaia Salute srl, sono intervenuti Il sindaco di Pontedera Matteo Franconi, il Governatore della Misericordia di Pontedera Matteo Leggerini, l’Amministratore delegato di Gaia Salute ing. Vincenzo Rizzo coadiuvato per la Direzione Sanitaria dalla dottoressa Gabriella Giuliano.

Al Poliambulatorio San Giuseppe in via della Misericordia a Pontedera c’è un innovativo presidio medico all’avanguardia a livello nazionale e, soprattutto, in esclusiva nel settore privato per l’Area Pisana e la Valdera oltre che per la Versilia: si tratta della COLONSCOPIA ROBOTICA. Nel settore pubblico questa tecnologia è disponibile solo presso l’azienda ospedaliera universitaria pisana che ha fatto scuola nel mondo.

Ci sono molte condizioni sanitarie che necessitano di accertamenti diagnostici gastrointestinali e, tra questi, in primo luogo, di una endoscopia del colon.

L’esame endoscopico del colon è, in molti casi, il modo migliore, se non l’unico, per poter accertare le condizioni reali dell’organo potendosi individuare precocemente, spesso a seguito di positività del test del sangue occulto nelle feci, neoformazioni quali polipi che, seppur benigni possono degenerare nel tempo in tumori maligni.

Fino a poco tempo fa l’esame endoscopico del colon poteva essere effettuato con un’unica tecnica – detta oggi, appunto colonscopia tradizionale – che però comportava – e comporta – non solo una sintomatologia spesso dolorosa, ma anche rischi potenzialmente seri, necessitando, inoltre, di una lunga preparazione. Tutto ciò, senza contare il rischio di non riuscire a visualizzare completamente l’organo con la conseguenza di dover ripetere l’esame, magari in sedazione.

Ma ecco che, da qualche tempo, si sta affermando una nuova tecnologia endoscopica, la colonscopia robotica che si sta dimostrando in grado di superare buona parte dei problemi posti dalla tecnica tradizionale, ovverosia:

  • riduce significativamente il livello di rischio
  •  si riesce quasi sempre a visualizzare completamente il colon
  • è praticamente indolore
  • la fase di preparazione resta sempre necessaria

In primis è il fattore sicurezza che caratterizza l’innovativa tecnica, utilizzando un dispositivo robotico, intrinsecamente più sicuro rispetto allo strumento tradizionale che, di fatto, è un cavo manovrato manualmente dall’esterno per poter procedere alla esplorazione dell’intestino per mezzo delle fibre ottiche, di cui è dotato. La colonscopia robotica ha comandi estremamente soft, che si adattano alla singola situazione: l’endoscopio si può muovere calibrando al millimetro ogni avanzamento del cavo all’interno dell’apparato intestinale. Il tutto avviene in modo dolce e progressivo, che non induce il dolore ed evitando i rischi di lacerazioni o, peggio, di perforazioni. Queste ultime rappresentano invece il maggior fattore di rischio nella tecnica tradizionale. Inoltre, ogni robot endoscopico è mono-uso, evitandosi così il rischio di complicanze infettive che a volte complicano la tecnica tradizionale.

Altro vantaggio indiscutibile della tecnologia robotica è che, poiché nello stesso apparecchio è inserito un apparato simile a piccole tenaglie, che permette di effettuare anche piccoli interventi, quali il prelievo di tessuti interni per biopsie od asportazione diretta di piccoli polipi o minute escrescenze, in un’unica seduta è possibile effettuare non solo l’esame visivo, ma anche l’eventuale asportazione chirurgica di lesioni, non sempre possibili nella tecnica tradizionale. Si evita in questo modo di dover ripetere sia la colonscopia che programmare l’intervento chirurgico in fasi successive.

Insomma, in una unica seduta si può individuare, sia l’eventuale problema, sia intervenire direttamente con azioni di chirurgia mininvasiva. Ed il tutto nella massima sicurezza di una sala operatoria attrezzata per ogni evenienza.

Oltre alla sicurezza è poi decisivo l’aspetto della minimizzazione, se non l’assenza, del dolore provocato dalla attività esplorativa del colon, fatto che può evitare la sedazione. Anche in questo caso evidenti sono i guadagni in termini sia di benessere che di assenza di complicazioni.

La Colonscopia robotica è una tecnologia sviluppata da Endotics, che il Poliambulatorio San Giuseppe offre in esclusiva nel settore privato per l’Area Pisana, cioè per Pontedera e la Valdera, ma anche per la Versilia. Ciò significa poter effettuare un esame diagnostico nel nostro territorio con i migliori specialisti e in modo assolutamente facile, il che rende più agevole affrontare una situazione altrimenti non così semplice.

Per prenotare la visita o anche solo avere un consulto con un medico specialista basta chiamare il numero 0587 351980

(Fonte: Ufficio Stampa Poliambulatorio San Giuseppe)

LEGGI la rassegna stampa:


Card-Family-day.png

Una data per ricordare l’importanza centrale del nucleo familiare nella nostra società

La Giornata Internazionale della Famiglia si celebra ogni anno il 15 maggio. Nel 1994 l’Assemblea Generale delle Nazioni Uniti (ONU) ha proclamato questa giornata, dedicandola al “fondamentale gruppo sociale e l’ambiente naturale per lo sviluppo e il benessere di tutti i suoi membri, in particolare i bambini”.

In Italia, il numero di nuclei familiari è rimasto stabile nel 2022 rispetto al precedente biennio 2020-2021, raggiungendo quota 25,7 milioni, con una media di 2,3 componenti ciascuna. Le famiglie composte da persone sole, in costante aumento, rappresentano un terzo del totale (33,3%). Le coppie con figli, un tempo la tipologia familiare più diffusa, costituiscono attualmente il 33,0% delle famiglie italiane.

“Per noi – dice l’Ing. Vincenzo Rizzo, AD di Gaia Salute Srl che gestisce il Poliambulatorio San Giuseppe di Pontedera – questa data è un momento importante per riflettere sulla tutela della salute in rapporto alle famiglie. Oggi è importante progettare servizi socio-sanitari accessibili a tutte le famiglie. Servizi accessibili significa: facili e veloci da prenotare, vicini al luogo di residenza e con costi alla portata di tutte le famiglie”.

Buona giornata a tutte le famiglie!


Vincenzo_Rizzo.jpeg

Sold out in due giorni: grande successo per l’iniziativa promossa dal Lions Club 

Di prevenzione c’è sempre bisogno, ed evidentemente l’iniziativa promossa da Lions Pontedera Misericordia e Pubblica Assistenza, “Prevenzione di Primavera” che viene ospitata nei locali del Poliambulatorio San Giuseppe gestito da Gaia Salute, ha centrato l’obiettivo.

“Le disponibilità per le visite gratuite previste per domenica 12 maggio sono andate esaurite in due giorni – ha informato l’Amministratore Delegato di Gaia Salute Vincenzo Rizzo, nella foto -. Tanto che si sta pensando di poter in qualche modo ripetere l’iniziativa e comunque di come e in che modo, poter dare una risposta anche a coloro che non hanno fatto in tempo a prenotarsi. Intanto è rilevante vedere confermato che dove e quando è possibile accedere in modo semplificato a questo momenti di attenzione verso sé stessi, perché tale è la prevenzione, si riscontra sempre una forte risposta. Certo la gratuità dell’iniziativa, che ovviamente non sarà possibile veder replicata in ogni situazione, rappresenta un forte appeal, ma altrettanto certamente la facilità con cui è stato possibile opzionare le visite, è un sicuro fattore di riuscita. Spesso anzi rappresenta un vero ostacolo non sapere bene come poter farsi visitare da uno specialista”.

La facilità di accesso al servizio è quindi un fattore che è sempre replicabile perché è davvero facile e diretto effettuare una prenotazione di una visita specialistica presso il Poliambulatorio San Giuseppe: basta comporre il numero +39 0587 351980 e concordare un appuntamento anche a brevissima scadenza.

(Fonte: Ufficio Stampa Poliambulatorio San Giuseppe Pontedera)


logo-poliambulatorio-oriz_bianco-h55b

Poliambulatorio San Giuseppe della Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Pontedera (Pisa) - Autorizzazione SUAP Valdera n.2/PE del 13/02/2018. Ente gestore Gaia Salute Srl.

Un progetto di:

Gaia Salute Srl

©2024 Poliambulatorio S.Giuseppe - Gaia Salute Srl P.IVA: 02470400504

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.